La rivistaDirezioneStoriaCodice eticoIndicazioni tipografiche per gli autoriNumeriAbbonamentiContatti
Home
Periodica de re canonica
Periodica de re canonica
Gli articoli pubblicati nella rivista Periodica de re canonica fino al 2023 saranno gradualmente resi disponibili in formato PDF su questo sito (nella modalità "open access"). Attualmente sono accessibili i PDF del 35 % degli articoli pubblicati tra il 1989 e il 2018.

I fascicoli della rivista che sono pubblicati a partire dal 2024 possono essere acquistati presso Àncora Editrice (in formato cartaceo o digitale).
DOI10.32060/PERIODICA.3.2021.555-595
AutoreMarcelo Gidi
TitoloIl Promotore di giustizia nella dinamica introduttiva del libello per la nuova procedura di dichiarazioni di nullità matrimoniale: una nuova opportunità per una retta amministrazione di giustizia
RivistaPeriodica de re canonica
ISSN 2610-9212 —  2611-4054
Volume110
Anno2021
Pagine555-595
Sommario

Come proteggere processualmente il matrimonio? Per evitare di commettere errori in una materia così delicata, il legislatore ha stabilito una dinamica processuale determinata, sia in procedendo sia in iudicando, atta a favorire una sempre migliore amministrazione della giustizia a tutela del matrimonio. Ogni attività dei diversi officiali del tribunale resta vincolata alle esigenze tanto del matrimonio come dello stesso processo in quanto tutti e due sono beni pubblici ecclesiastici. Il m.p. Mitis Iudex Dominus Iesus, con la sua proposta del processo di nullità matrimoniale più breve e con l’abolizione della doppia conforme, richiede che lo svolgimento processuale sia più attento alla verità del vincolo. Per impedire possibili arbitria procedendi si propone, all’interno di una dinamica sinergica con il vicario giudiziale, la partecipazione prescrittiva del promotore di giustizia durante la fase di determinazione giusta della forma di processo di nullità con il quale trattare la causa matrimoniale secondo i cann. 1676 e 1685. Nel suo ruolo di custode della giustizia e promotore di un’amministrazione della giustizia equa, in tutti i casi e gradi dei procedimenti matrimoniali, gli competerà tutelare il bene del processo giudiziale in favore del bene della indissolubilità del matrimonio.


Il PDF di quest'articolo non è ancora accessibile.
Ricerca negli articoli